Tweet del Papa di oggi 21 aprile 2021 | Vie di accesso al cuore del Padre

Papa Francesco ci parla ancora della tenerezza del Padre in un tweet: “Non abbandoniamo le preghiere semplici…  vie sicure di accesso al cuore del Padre”.

Papa Francesco tweet 21 aprile
fonte foto: web

Anche oggi il Papa non manca di farsi sentire sui social media e in particolare su Twitter, canale privilegiato tramite il quale già Papa Benedetto XVI aveva iniziato a comunicare con tutto il mondo dal 2012. Papa Francesco, iscritto dal febbraio 2012 come si legge nel suo profilo Twitter, dall’inizio del suo Pontificato non ha fatto mancare la sua guida di Pastore a tutta la Chiesa anche sui social, accompagnandola con i suoi “tweet” giornalieri.

Tweet di Papa Francesco: le preghiere semplici, vie di accesso al cuore del Padre

Il cuore del Padre è un cuore tenero, che non disdegna le preghiere più semplici. Non c’è bisogno di tante parole o di grandi parole. Ce lo dice Gesù: “Pregando, non sprecate parole come i pagani: essi credono di venire ascoltati a forza di parole. Non siate dunque come loro, perché il Padre vostro sa di quali cose avete bisogno prima ancora che gliele chiediate. Voi dunque pregate così:

Padre nostro che sei nei cieli,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno,
sia fatta la tua volontà,
come in cielo così in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano,
e rimetti a noi i nostri debiti
come anche noi li rimettiamo ai nostri debitori,
e non abbandonarci alla tentazione,
ma liberaci dal male” (Mt 6, 7-13)

Proprio il Papa ci ha insegnato che questo Padre a cui ci rivolgiamo con fiducia è un Padre che non solo non ci “induce” in tentazione, ma che piuttosto non ci abbandonerà mai in essa.

Un Padre, quello di cui tratteggia amorevolmente la figura Papa Francesco, che è infinitamente misericordioso, che ha cura dei deboli e dei piccoli e a cui piacciono quindi le preghiere semplici della tradizione del nostro cuore, perché fanno parte di una tenerezza che la Chiesa ha sempre diffuso, la stessa con cui Dio ci abbraccia.

Le preghiere semplici tramandate dalla Chiesa sono quindi una roccaforte nella confusione che a volte il mondo ci mette addosso, con il suo frastuono, rassicurandoci anche sul fatto che non occorre essere “alla moda” nella preghiera, e nemmeno “dotti” o “sapienti” per arrivare al cuore di Dio Padre, che invece ama gli umili e i poveri in spirito.