Ciclo di racconti. Salvi per fede, unico vero merito

Essere salvi non era un merito, era una fede, una fiducia nella grazia di Dio. Questa fiducia stava facendo sempre più breccia nel suo cuore, come una trivella, e stava arrivando alla sua anima, passandola da parte a parte come una ferita d’amore insanabile. Se c’era qualcosa che aveva capito è che non sarebbe stato per merito, ma per grazia, ottenuta dalla fiducia. Lei, che lo volesse o no, ormai quella fiducia ce l’aveva, e Lui non l’avrebbe delusa. Non se la era meritata per suoi meriti, ma per fiducia, unico merito. Non poteva esserci niente di più bello che credere e realizzare così ciò in cui credeva.